I piedi sani ci garantiscono un appoggio equilibrato del peso corporeo, una postura corretta e la capacità di deambulare in modo naturale e fisiologico. Il piede è infatti la base del “grounding” cioè del nostro radicamento con il terreno e con la realtà. È importante garantire al piede cure quotidiane, evitare di costringerlo in calzatura “innaturali” e-soprattutto quando fa caldo – lasciarlo il più possibile libero, a diretto contatto con aria, acqua e luce del sole.

Nei punti di maggior costrizione, frizione e sfregamento della scarpa, la pelle reagisce ispessendo lo strato corneo superficiale, con la formazione di calli e duroni. La soluzione definitiva in questo caso non sta nell’asportare il callo, non serve usare il callifugo: infatti se l’asportazione di tessuto corneo è eccessiva, viene “messo a nudo” il tessuto più sensibile che, nel caso la compressione persista, si infiamma e crea dolore. Questo scatena la formazione di nuovo tessuto corneo come risposta di difesa. I calli e gli ispessimenti vanno asportati delicatamente, affidandosi all’estetista.

Per noi la soluzione migliore è l’abrasione attraverso frese azionate da un micromotore che permette un  pedicure perfetto che si traduce in un momento di relax e di benessere totale.

Una volta risolta la callosità però è essenziale eliminare la causa e cioè ricorrere a calzature più adatte ai propri piedi, basta aumentare di un numero la propria calzatura per liberarsi per sempre dai fastidi del piede.

Pin It on Pinterest

× Scrivimi