Oggi Roberta mi ha chiesto che trattamenti fare per sconfiggere la cellulite.

Leggi cosa ci siamo dette, perché potresti essere nella stessa situazione di Roberta e ciò di cui abbiamo parlato potrebbe coinvolgere anche te.

Roberta: “Sono tornata dalle vacanze, ho messo qualche chilo e mi vedo la cellulite, voglio fare dei trattamenti qui da voi!”

Silvia: “Per liberarti da questo fastidioso problema devi conoscere i principali fattori che la causano, Roberta ti elenco i principali e i più semplici da aggiustare, così i trattamenti che eseguiremo avranno ancora più successo e li otterrai senza fatica.”

Roberta: “Ok, Silvia dimmi pure ma considera che ho le mie abitudini alimentari e vado a correre tutti i giorni, ho un altro problema: soffro di stitichezza.”

Silvia: “Tutti ti avranno detto che devi bere, ma c’è stato qualcuno che ti ha spiegato il perché?
Il 70% dell’organismo è costituito da acqua. Attraverso l’urina, la sudorazione, le feci si eliminano da 2 o tre litri di acqua al giorno, per cui è importantissimo reintegrarli costantemente. Certi mal di testa sono a volte dovuti da disidratazione, ma anche la stanchezza può avere la stessa causa. Non serve che ti ricorda che la mancanza di acqua la puoi vedere sulla pelle per esempio quando manca di tonicità.
Vuoi un esempio pratico? Se all’organismo manca acqua esso appare come una prugna secca, che anziché espellere le tossine, le trattiene tutte al suo interno assumendo un aspetto flaccido e rugoso.”

Roberta: “Ok ho capito devo bere, ma posso prendere tisane?”

Silvia: “Sì, ma evita quelle già pronte e di zuccherarle perché non fanno altro che accumulare tossine e di conseguenza ritenzione idrica.
Il caffè? Un paio non fanno male ma non devi aggiungere zucchero, una bustina del bar ne contiene 4 grammi, un caffè espresso si fa con 7 grammi di caffè e pochi 25 cc di acqua, per cui berresti zucchero al gusto di caffè.
Lo zucchero fa ingrassare, va immediatamente in circolo aumentandone la concentrazione nel sangue. Il pancreas rilascia insulina che obbliga le cellule ad assorbire gli zuccheri in eccesso. Questi vengono convertiti in grasso se non utilizzati immediatamente.”

Roberta: “Non avrei mai pensato che i caffè fosse così calorici e mi facessero venire la cellulite!”

Silvia: “Roberta, invece per quanto riguarda la stitichezza sarebbe opportuno tu riuscissi ad evacuare. Le sostanze accumulate all’interno dell’intestino fermentano e si gonfiano: hai presente cosa succede al sacco dell’umido dopo un paio di giorni? Si gonfia e puzza da morire! Tutto ciò succede anche all’interno del tuo intestino, si formano dei gas come l’acido acetonico, comportando un accumulo smodato di tossine. Questo peso extra blocca ulteriormente la circolazione delle gambe.”

Roberta: “Non ci avevo mai pensato, ecco perché ho sempre la pancia gonfia che mi fa male e sento questa pesantezza nelle gambe.”

Silvia: “Per quanto riguarda lo sport, la corsa la valuterei di alto impatto e su di te Roberta, che hai le gambe predisposte alla ritenzione, non è l’ottimale. Ti spiego il perché: quando corri, appoggiando la pianta del piede al suolo crei un urto violento che per tua costituzione non è ottimale visto che soffri di cattiva circolazione, la corsa intensa nel tuo caso va ad aggravare l’aspetto a buccia d’arancia, poiché il sistema linfatico s’intasa e non riesce più a smaltire i liquidi extracellulari.”

Roberta: “Silvia, vuoi dirmi che fare sport fa male?”

Silvia: “Assolutamente NO, solo che in alcuni casi sono migliori gli sport a basso impatto; lo so che ti sembrerà impossibile ma devi aggiungere anche sessioni di pesi per rinforzare i muscoli per accelerare il metabolismo.”

Roberta: “Dai! Ecco perché sebbene faccia 1 ora di corsa non vedo risultati.
Silvia ok tutto chiaro. Pensavo peggio. La settimana prossima iniziamo con i trattamenti, sono felice perché nessuna mai mi aveva spiegato questo.

Perché ho voluto che tu leggessi questo?
Perché ogni persona ha esigenze diverse e non esistono trattamenti estetici pre-confezionati uguali per tutte. Noi otteniamo dei risultati perché prima di tutto ascoltiamo le clienti, individuiamo il problema e le aiutiamo nella loro volontà di cambiamento, una brava estetista non è solo una brava massaggiatrice ma è una vera consulente di bellezza e benessere.

Se l’articolo che hai appena letto è stato interessante e utile ti chiedo gentilmente di condividerlo, in questo modo mi aiuterai a trasmettere anche ad altri i miei consigli.

Scrivimi

Pin It on Pinterest