Ti rivelo alcuni segreti per usare al meglio le creme solari che nessuno ti dice

“Qual è la giusta quantità e quanto dura una crema solare?”

Secondo gli studi la crema con qualsiasi SPF dovrebbe essere applicata in una dose di 2 ml per 1 cm2. Applicando la crema seguendo queste regole un flacone da 200 ml basterebbe a sufficienza per una settimana (per solo una persona). Se lo stai utilizzando per più di una settimana non hai la garanzia che la pelle sia davvero protetta.
La confezione una volta aperta, lasciata al caldo, sotto il sole e a contatto con la sabbia, si deteriora, perciò è meglio usarla tutta perché l’anno prossimo dovresti comunque buttarla.

“Come calcolare e scegliere la crema solare ed il filtro di protezione adatto alla tua pelle anche se non hai davanti a te un esperto della pelle?”

SPF 6, 10, 15, 30… sono i numeri che riconoscerai sui barattoli delle creme solari. Questi numeri indicano il TEMPO sicuro di esposizione al sole senza il rischio di scottature. Se vuoi avere un ulteriore verifica e la massima certezza devi moltiplicare la cifra per 15. Per esempio la crema con protezione SPF 10 proteggerà dagli effetti indesiderati del sole per 150 minuti.

Attenzione, importante soprattutto per chi ha bambini: la crema solare va riapplicata nuovamente dopo aver fatto il bagno o dopo una sudorazione eccessiva ed in ogni caso dopo 2-3 ore.

“Quindi per i bambini vale la stessa regola?”

I bambini passano più tempo di noi adulti all’aperto e la loro pelle si scotta prima, assicurati di prenderti cura di loro nel modo migliore rispettando le linee guida, come suggerisce l’AMERICAN CANCER SOCIETY (ACS).

E per tutti color che odiano spalmarsi le creme perché si appiccica la sabbia: dovete sapere che la crema solare non va applicata quando si è già in spiaggia ma prima di esporsi al sole: meglio 15-20 minuti prima di uscire di casa, altrimenti i filtri solari non entrano in azione.

“Il sole causa davvero le rughe?”

Una ricerca australiana ha condotto un esperimento durato 4 anni su 900 persone con lo scopo di scoprire se l’uso dell’SPF fosse in grado di rallentare l’invecchiamento. L’esperimento si è basato sul dividere il gruppo a metà, di cui una parte delle persone seguiva scrupolosamente le regole date per l’applicazione corretta della crema protettiva SPF e consisteva nel rispettare il numero di volte di applicazione e la quantità, tenendo conto dei bagni in mare o lo sport praticato. L’altra metà del gruppo metteva la crema protettiva SPF non seguendo particolari regole, basandosi sulle proprie credenze.

Il risultato dell’esperimento condotto dal Dr. Adele Green dopo 4 anni dimostrò che il gruppo che aveva applicato l’SPF seguendo scrupolosamente le regole dettate mostrava sulla pelle solchi meno evidenti ed una minor degenerazione del collagene, riportando il 24% in meno d’invecchiamento.

Utilizzare un SPF è un buon sistema per risparmiare sulle creme antirughe e proteggere la pelle dei bambini e permette loro di non avere sorprese in futuro.

Se ritieni questo articolo interessante e utile, condividilo sui social 🙂

Scrivimi

Pin It on Pinterest